Questo Sito web utilizza i cookie per offrirti un servizio migliore. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei Cookie da parte di Sos per la Vita Onlus su www.sosperlavita.com Visualizza la sezione Privacy per maggiori informazioni. Accetto
- Numero Verde: 800 070 992

S.O.S. per la Vita

Informazioni sulla Sanità per i Cittadini

Informarsi è la prima arma per prevenire il Tumore

IL TUMORE AL SENO IN NUMERI

40.000 I CASI
In Italia 40.000 nuovi casi
di tumore al seno all’anno,
11.000 le vittime
60% LA DIAGNOSI
Nel 2003 individuato il 60%
dei casi di malattia allo
stato iniziale (15% nel 93’)
80% GUARIGIONI
Nel 2003 guarite 8 donne
su 10 con tumore al seno
(4 su 10 nel 1950)
300.000 IN EUROPA
Ogni anno 300.000 casi di
tumore al seno. Mortalità:
80.000 casi l’anno

L’INSORGENZA DI UN TUMORE AL SENO PUO’ ESSERE ASSOCIATA A DETERMINATI FATTORI DI RISCHIO, ALCUNI DEI QUALI PREVEDIBILI:

ETA': Con l’aumentare dell’età aumenta il rischio: circa l’80% dei casi di cancro al seno si verifica nelle donne sopra i 50 anni.

ORMONI: Fino ad oggi numerosi studi hanno dimostrato una stretta correlazione tra l’insorgenza del tumore al seno e gli ormoni presenti nell’organismo femminile.
I casi di malattia, infatti, aumentano con l’età anche per effetto della prolungata esposizione agli ormoni prodotti dall’ovaio prima della menopausa.
Le donne con la vita fertile più lunga sono più a rischio sia nel caso di prima mestruazione precoce, sia in quello di menopausa tardiva.

STORIA PERSONALE: Le donne che hanno avuto un tumore alla mammella, presentano un rischio 3-4 volte maggiore di sviluppare un tumore alla mammella controlaterale, rispetto alle donne che non l’hanno mai avuto.

FAMILIARITA' : E’ ipotizzabile un aumento di rischi quando in famiglia vi siano stati casi di tumore al seno in parenti ( madre, sorella, nonna, zia) sia da parte paterna sia da parte materna.

PREDISPOSIZIONE GENETICA: In presenza di una forte familiarità di casi di tumore dell’ovaio e al seno si può sospettare la presenza di una predisposizione genetica.

NULLIPARITA' : Il numero delle gravidanze può influire sul tumore al seno: maggiore è il numero di gravidanze, minore è il rischio.
Anche l’età della prima gravidanza è influente: una gravidanza prima dei 30/35 anni sembra proteggere la donna dal rischio di sviluppare un tumore alla mammella.

PRECEDENTE CARCINOMA DELLA MAMMELLA: Aumenta la possibilità di recidive allo stesso o all’altro seno.

MESTRUAZIONI: Le donne con un menarca precoce ( prima di 12 anni ) e con una menopausa tardiva (dopo 50 anni), presentano un rischio maggiore di sviluppare un carcinoma alla mammella.

FUMO: Il fumo rappresenta un fattore di rischio per lo sviluppo della maggiore parte dei tumori, incluso quello della mammella.

OBESITA' : La tendenza ad ingrassare specialmente dopo la menopausa può costituire fattore di rischio.

DIETA: Un eccesso di calorie può aumentare il rischio

© 2013 - 2017 SOS per la vita - Associazione ONLUS, all rights reserved. - Credits - All rights reserved.