Domande e Risposte:
SCREENING MAMMOGRAFICO

UN MODO SEMPLICE DI FARE INFORMAZIONE E QUINDI PREVENZIONE

Quali sono le domande che le donne si pongono quando vogliono attuare un percorso di prevenzione senologica?
Una commissione della ASL LECCE ha messo a punto una serie di domande e ha dato risposte concrete per affrontare con serenità e consapevolezza lo screening mammografico.

SCREENING MAMMOGRAFICO RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ FREQUENTI.

Siamo pronti a darti una mano, anzi DUE

I nostri volontari sono sempre disponibili ad ascoltare, informare e ad assisterti nelle procedure per l’ottenimento del giusto supporto su prevenzione e diagnosi.

——

Trova lo sportello SOS Sanità più vicino

Che cosa è lo screening mammografico?

E’ un intervento di prevenzione per una diagnosi precoce del cancro della mammella mediante l’esecuzione di una mammografia

A chi è rivolto?

A tutte le donne tra i 50 ed i 69 anni residenti nel territorio di competenza della ASL Lecce

Perché solo in questa fascia di età?

Così è previsto dalla normativa regionale e nazionale, perché in questa fascia d’età c’è una maggiore probabilità di contrarre la malattie

Quali sono i benefici ?

  • Gratuità degli esami mammografici
  • Impegnativa del medico non necessaria
  • Appuntamento prefissato
  • possibilità di ripetere l’esame ogni due anni con invito da parte della ASL

Come posso partecipare ?

Le donne residenti nella provincia di Lecce , rientranti nella fascia di età (50 – 69 anni) ricevono al proprio domicilio una lettera d’invito con data, ora e sede dell’appuntamento.

Ho 50 – 69 anni e non ho ricevuto nessun invito, posso aderire spontaneamente ?

Si, comunicando i riferimenti anagrafici e telefonici ai punti informativi URP ASLLECCE (clic) , di SOS per la vita (clic)

oppure mandando un fax (0832-215184) indirizzato a Segreteria Centrale Screening Mammografico,  contenente le seguenti informazioni :

  • cognome  e nome
  • codice fiscale
  • numero di telefono

Ho ricevuto l'invito: come posso cambiare la data dell'appuntamento?

Mandando un fax (0832-215184) indirizzato a Segreteria Centrale Screening Mammografico,  contenente le seguenti informazioni :

  • cognome  e nome
  • codice fiscale
  • numero di telefono
  • data e luogo indicato nell’invito.

Verrà contattata telefonicamente per concordare il nuovo appuntamento.

Non ho mai ricevuto l'invito!

Si può verificare un errore nell’anagrafica o un disguido postale, può aderire spontaneamente con la stessa procedura indicata nelle risposte precedenti.

In che cosa consiste l’esame mammografico?

Nell’esecuzione – da parte di un tecnico specializzato – di un esame radiografico per entrambi i seni della durata di circa 15 minuti.

Chi valuta il mio esame ?

Le radiografie vengono valutate da due specialisti che refertano in tempi e luoghi differenti per evitare influenze reciproche.

Come ricevo il referto?

Il referto negativo viene inviato per posta dopo circa un mese dalla data di esecuzione dell’esame.

Che cosa accade se c’è qualche problema?

Verrà contattata entro 7 giorni qualora uno o entrambi gli specialisti ritengano opportuno un approfondimento diagnostico.

Posso ritirare l’esame mammografico ?

No, in quanto l’ASL ha la necessità di mantenere la documentazione per la presa in carico e la prosecuzione del percorso di screening.

Se voglio comunque avere copia delle radiografie?

Deve inviare una specifica richiesta, al n.° fax 0832 215184 ovvero all’indirizzo  di posta elettronica screening@ausl.le.it, indirizzata a Segreteria Centrale Screening Mammografico, contenente le seguenti informazioni :

  • cognome  e nome
  • codice fiscale
  • numero di telefono
  • data/sede di esecuzione dell’esame mammografico

Sarà richiamata dall’operatrice della Segreteria che seguirà tutto il percorso del rilascio fino alla consegna dell’esame e dovrà essere corrisposto un importo (variabile da un minimo di 10 euro), che le darà diritto al ritiro.

A quali esami ho diritto se partecipo allo screening?

Ha diritto all’esame mammografico: qualora lo specialista senologo lo ritenga opportuno potrà essere sottoposta, gratuitamente, anche a visita senologica, ecografia mammaria e quant’altro ritenga necessario.

La mammografia è rischiosa

L’esposizione ai raggi x utilizzati nella mammografia è molto bassa: i rischi ipotetici sono di gran lunga inferiori rispetto ai vantaggi della prevenzione.

E’ necessario sottoscrivere il consenso informato e la liberatoria per il trattamento dei dati personali?

Sì, l’ esame mammografico richiede la piena consapevolezza e l’adesione informata.

Devo portare la documentazione sanitaria precedente?

Sì, è opportuno al primo appuntamento portare l’esame mammografico e la documentazione sanitaria precedente.

Può insorgere un tumore dopo aver effettuato un esame con esito negativo sino al successivo invito?

Sì è raro, ma possibile, per questo si suggerisce l’auto-palpazione nel periodo che intercorre tra gli esami. Per qualsiasi dubbio bisogna rivolgersi al proprio medico curante.

Cosa accade se la mammografia evidenzia un tumore?

Presso l’Ospedale Vito Fazzi esiste una unità multidisciplinare – Breast Unit – (composta da oncologo, radiologo senologo, anatomo-patologo, radioterapista, chirurgo, chirurgo plastico, psicologo) che prende in carico le pazienti per valutare e proporre il percorso diagnostico-terapeutico.

Per info tel al n. 0832 661981 Dr.ssa Laura Lupo.

Resta inteso che ogni donna è libera di scegliere il percorso di cura e la struttura dove farsi curare

Cosa devo fare se compare un linfedema dopo l'intervento di mastectomia e svuotamento del cavo ascellare?

La Asl ha predisposto due ambulatori dedicati al linfedema post mastectomia nelle sedi dei Poliambulatori di San Cesario e Casarano, diretti dalla Dr.ssa Daniela Greco. Si accede agli  stessi con richiesta del MMG di “Visita fisiatrica per linfedema” da prenotare al CUP al n. 0832 1979911.

Dove vengono effettuate le mammografie?

Le mammografie vengono effettuate secondo una ripartizione che tiene conto del luogo di residenza della donna:

  • DSS Lecce   → Polo oncologico
  • DSS Campi  → Cittadella della Salute Lecce
  • DSS Nardò   PO Copertino
  • DSS Martano   UDT  Maglie
  • DSS Galatina   UDT  Maglie
  • DSS Maglie   UDT Maglie
  • DSS Gallipoli   → PO Gallipoli
  • DSS Poggiardo   → UDT Poggiardo
  • DSS Casarano   PO Casarano
  • DSS Gagliano → Casa territoriale salute Gagliano    

Se non volessi partecipare allo screening?

Deve inviare una specifica dichiarazione di non voler aderire allo screening, al n.° fax 0832 215184 ovvero all’indirizzo  di posta elettronica screening@ausl.le.it, indirizzata a Segreteria Centrale Screening Mammografico, contenente le seguenti informazioni :

  • cognome  e nome
  • codice fiscale
  • numero di telefono

Le ricordiamo che, al di fuori dello screening ma inserito nei programmi nazionali e regionali di prevenzione,  ha diritto all’esecuzione gratuita della mammografia ogni due anni, previa richiesta motivata del MMG con utilizzo del codice D03 e autodichiarazione nella quale dovrà dichiarare di non aver effettuato l’esame nei due anni precedenti

Notizie ed eventi in evidenza

Le più recenti / Notizie recenti

Corso Volontari Formati Sos Per la Vita

Volontari formati ed informati: un corso con esperti in ambito sanitario

| Eventi Sos per la Vita | No Comments
Incentrato sulla nuova organizzazione sanitaria leccese, è stato sostenuto dalle associazioni Sos per la Vita di Lecce e Csv Salento Si è chiuso nei giorni scorsi il corso di formazione “Volontari formati ed informati: la…
Settimana Mondiale della Tiroide

Settimana mondiale della tiroide

| Eventi Sos per la Vita | No Comments
Dalla regolare circolazione del sangue al ritmo del sonno, dal metabolismo delle ossa allo sviluppo del sistema nervoso, sono diverse le funzioni vitali nelle quali è coinvolta la tiroide, un organo piccolo ma essenziale per…